loading...
Home / Cronaca / Torino, la Regione paga i corsi di yoga ai clandestini ‘stressati’ da Salvini

Torino, la Regione paga i corsi di yoga ai clandestini ‘stressati’ da Salvini

loading...

L’iniziativa dei maestri e della Regione Piemonte per sostenere tutti coloro che rischiano di non vedersi rinnovato il permesso di soggiorno a causa del decreto Sicurezza

di Mariachiara Giacosa per Repubblica

Lezioni di yoga gratis per i migranti in difficoltà. L’iniziativa è dei maestri di Yoga di Torino, in collaborazione con Refugees Welcome Italia e con la Regione Piemonte, che organizzano in una giornata di yoga e confronto, in segno di solidarietà nei confronti di tutti coloro che rischiano di non veder rinnovato il permesso di soggiorno a causa del decreto Sicurezza voluto dal ministro Matteo Salvini.

L’appuntamento è per dopodomani, sabato 9 marzo, al Circolo dei lettori per l’iniziativa Yoga for Refugees. “Perché lo Yoga? La giornata offerta da maestri di varie discipline – spiegano Paola Raho e Luna Guaschino, ideatrici dell’appuntamento – vuole rispondere alle recenti decisioni legislative che riguardano i migranti in Italia proponendo uno spazio di condivisione dove famiglie ospitanti dell’associazione no profit Refugees Welcome, richiedenti asilo e praticanti della comunità torinese, per un giorno, potranno confrontarsi, discutere, trovare uno spazio di accoglienza”.

All’appuntamento sono stati invitati i ragazzi africani della Cooperativa la Volpe e il Mirtilllo, che nel 2016 liberarono dal fango e detriti dell’alluvione il comune di Ormea e che ora, nonostante siano impiegati a mettere in sicurezza il territorio, a ripulire boschi e sentieri, rischiano di non poter più restare in Italia legalmente. Il Piemonte è stata la prima regione ha presentare il ricorso alla Consulta contro il decreto sicurezza perché, impedendo il rinnovo del permesso di soggiorno per motivi umanitari, avrà ripercussioni sulla gestione dei servizi sanitari e assistenziali che la Regione garantisce ai migranti.Condividi

Fonte clicca qui

loading...

Check Also

“Adesso cosa ci dicono Bonino, Saviano e la Boldrini?” Giordano dopo l’omicidio di Torino smaschera l’ennesima balla della feccia rossa che chiede lo Ius soli

loading... A Fuori dal coro Mario Giordano si scaglia contro la feccia buonista commentando l’omicidio del giovane di …

loading...

Lascia un commento

loading...