loading...
Home / Cronaca / PAURA per TONY ESSOBTI in Carcere! Vogliono farlo FUORI!

PAURA per TONY ESSOBTI in Carcere! Vogliono farlo FUORI!

loading...

Tony Essobti in carcere sorvegliato a vista per evitare vendette degli altri detenuti – tratto dal sito fanpage.it

Tony Essobti Badre, 24 anni, accusato di aver picchiato fino ad uccidere un bambino e a ferirne un’altra in maniera seria, è recluso nel carcere di Poggioreale. Lì è sorvgeliato a vista dalla polizia penitenziaria.

Motivo? Si teme che qualche detenuto, appresa la sua storia e le accuse di violenza a bambini, voglia “dargli una lezione”.

Tony Essobti Badre, giovane di 24 anni italo-tunisino, accusato di aver ucciso con le percosse un bambino di 7 anni, figlio della propria compagna, il 27 gennaio 2019 a Cardito (Napoli) sarà domani oggetto dell’udienza di convalida del fermo.

Tony Essobti accusato di omicidio volontario
Ti potrebbe interessare anche: Cardito, Giuseppe forse poteva salvarsi: nuovi particolari agghiaccianti

La procura di Napoli Nord procede con la pesante accusa di omicidio volontario del minorenne: secondo gli inquirenti l’uomo – infuriato perché il bambino aveva rotto il lettino – ha spaccato dalla rabbia il manico della scopa, trasformandolo in una mazza, accanendosi poi sui bimbi in un eccesso di violenza cieca e infame.

Saranno l’autopsia sul corpo del piccolo di 7 anni e la testimonianza,, della sorellina di 8 anni, ancora ricoverata all’ospedale “Santobono”, a stabilire l’attendibilità del racconto dell’uomo.

Intanto l’uomo è sorvegliato a vista nel carcere di Poggioreale, Napoli, dov’è detenuto. L’iter è piuttosto comune in questi casi: quando si ha notizia dell’ingresso in carcere di un accusato di omicidio su bambini viene sorvegliato a vista e in alcuni casi tenuto in isolamento.

Motivo? Si teme sempre che qualcuno tra gli altri detenuti lo aggredisca, in virtù di una sorta di “legge del carcere”, ovvero di un pretesto per nuove violenze, o che in alcuni casi sia lo stesso accusato a prodursi in atti di autolesionisno.

Fonte clicca QUI

loading...

Check Also

“Adesso cosa ci dicono Bonino, Saviano e la Boldrini?” Giordano dopo l’omicidio di Torino smaschera l’ennesima balla della feccia rossa che chiede lo Ius soli

loading... A Fuori dal coro Mario Giordano si scaglia contro la feccia buonista commentando l’omicidio del giovane di …

loading...

Lascia un commento

loading...