loading...
Home / Cronaca / Orban un passo dall’addio al Ppe. FdI: «Vieni con noi nell’Acre. Cambieremo il volto dell’Europa»

Orban un passo dall’addio al Ppe. FdI: «Vieni con noi nell’Acre. Cambieremo il volto dell’Europa»

loading...

Siamo a un passo dall’addio. Fidesz, il partito di Viktor Orban, potrebbe lasciare il Ppe. Era nell’aria e ora lo ha ammesso lo stesso premier ungherese in un’intervista alla radio nazionale. «Il dibattito – ha detto Orban, in un riferimento alle tensioni degli ultimi giorni tra il suo partito, minacciato di espulsione, ed il Ppe – potrebbe concludersi con Fidesz che trova il suo posto non all’interno ma all’esterno del Partito popolare». Potrebbe maturare, pertanto, l’approdo nell‘Acre, auspicato e presagito da Giorgia Meloni poco tempo fa e ribadito a maggior ragione oggi: «Il partito popolare europeo vuole cacciare Orban, il presidente ungherese, per le sue posizioni di contrasto all’immigrazione illegale e per la battaglia che fa contro lo speculatore Soros. Nel nostro gruppo europeo dell’ECR, quello dei sovranisti e conservatori, queste battaglie sono delle medaglie, non delle colpe. Felice che Orban stia pensando di abbandonare il Ppe della Merkel per aderire alla sua casa naturale dell’ECR insieme a Fratelli d’Italia». 

Le parole del  presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni  sono state seguite da quelle di Adolfo Urso e Federico Mollicone, in delegazione in Ungheria da giorni per rinsaldare il blocco sovranista.

Urso: «È l’occasione per aderire all’Acre»

Adolfo Urso auspica pertanto che questo strappo di Orban sia «l’occasione per aderire al gruppo dei Conservatori e riformisti europei di cui anche Fratelli d’Italia fa parte». Il senatore di Fratelli d’Italia, a conclusione degli incontri a Budapest della delegazione della Associazione parlamentare di amicizia Italia Ungheria, ha ribadito. «Comprendiamo la reazione di Orban alla minaccia di espulsione dai Popolari e crediamo che questa possa essere l’occasione per costruire un più largo fronte capace di imprimere una vera svolta alla politica europea sui temi della sicurezza e della difesa, della politica demografica e dello sviluppo.

Mollicone:«FdI ha molto in comune con Fidesz»

Uno scenario sempre più vicino alla sua realizzazione, sostiene Federico Mollicone, anche lui della delegazione di FdI: «Abbiamo incontrato i dirigenti di Fidesz auspicando il loro ingresso nel gruppo ACRE e le dichiarazioni di Orban consolidano questo scenario. L’Alleanza dei Conservatori e dei riformisti ha molte posizioni comuni con Fidesz, e il nuovo posizionamento di Orban porterebbe un cambio di scenario nelle elezioni europee».

Fonte clicca qui

loading...

Check Also

“Adesso cosa ci dicono Bonino, Saviano e la Boldrini?” Giordano dopo l’omicidio di Torino smaschera l’ennesima balla della feccia rossa che chiede lo Ius soli

loading... A Fuori dal coro Mario Giordano si scaglia contro la feccia buonista commentando l’omicidio del giovane di …

loading...

Lascia un commento

loading...