loading...
Home / Cronaca / Ius Soli, Emma Pompetta spara la nuova idiozia del giorno: senza vergogna alcuna cosa arriva a dire

Ius Soli, Emma Pompetta spara la nuova idiozia del giorno: senza vergogna alcuna cosa arriva a dire

loading...

Emma Bonino: “Lo ius soli aiuta ordine, sicurezza e legalità”

Intervistata dal sito di Michele Santoro, l’esponente di +Europa parla della cittadinanza ai figli degli immigrati: “Non dovrebbe essere un regalo del Principe, ma un loro diritto”. È utile perché “aiuta l’ordine, la sicurezza e la legalità”

“La cittadinanza? Non dovrebbe essere il regalo del Principe, ma essere un diritto. Aiuta ordine, sicurezza e legalità”.

In un’intervista rilasciata al sito di Michele Santoro, l’esponente di +Europa Emma Boninotorna di nuovo sulla questione ius soli, il principio giuridico in base al quale chi nasce sul territorio italiano deve avere automaticamente diritto alla cittadinanza a prescindere dalla nazionalità dei genitori. Ora che persino il premier Conte ha chiesto di aprire una “riflessione” sul tema – per quanto almeno la metà degli italiani sia contraria a facilitare la concessione della cittadinanza – il fronte progressista torna alla carica per far tornare lo ius soli al centro del dibattito. Compresa Emma Bonino. Che spiega: “La cittadinanza? Non dovrebbe essere il regalo del Principe, ma essere normata come un diritto”. Il “Principe” sarebbe Matteo Salvini, che ha appena incontrato e deciso di concedere la cittadinanza italiana ai 13enni Adam e Ramy, gli “eroi” che avevano impedito la strage del bus di Milano.

“In Italia – racconta la senatrice – dal 1992 è in vigore una legge sullo ius soli per cui un ragazzo nato in Italia da genitori stranieri può richiedere la cittadinanza quando ha compiuto 18 anni a condizione di essere stato residente legalmente e senza interruzioni dalla nascita. C’era una proposta di riforma approvata nel 2015 alla Camera (ai tempi del governo Renzi, nda) e mai arrivata in Senato. Forse, per ragioni elettorali, al governo è mancato un po’ di coraggio. Noi sosteniamo uno ius soli temperato la cittadinanza è un elemento di integrazione e di senso di appartenenza. Aiuta l’ordine, la sicurezza e la legalità“, spiega Emma Bonino prima di attaccare chi, secondo lei, sfrutterebbe a fini elettorali il popolo degli oltre 500 mila irregolari che vivono in Italia. “Molti italiani sono stati artificiosamente spaventati da parte di chi ha investito e lucrato sul disordine”.

Per la Bonino, “Gli immigrati regolari rappresentano l’8 per cento della popolazione. Questi bambini sono 800mila su un montante di circa 9 milioni di studenti. Se non ci fossero, chiuderemmo 35mila scuole e 65mila insegnanti andrebbero a spasso”. Infine, alla domanda sull’eventuale disponibilità del gruppo di +Europa a un appoggio esterno al governo per votare lo ius soli, Bonino risponde: “Non amo i ricatti, né su questo tema, né su altri. Penso che la politica sia anche negoziato. Dipenderà da quanta forza ci daranno gli italiani. Per ora ci hanno dato il 2,6%, non è che possano pretendere moltissimo”.Condividi

Fonte clicca qui

loading...

Check Also

“Adesso cosa ci dicono Bonino, Saviano e la Boldrini?” Giordano dopo l’omicidio di Torino smaschera l’ennesima balla della feccia rossa che chiede lo Ius soli

loading... A Fuori dal coro Mario Giordano si scaglia contro la feccia buonista commentando l’omicidio del giovane di …

loading...

Lascia un commento

loading...