loading...
Home / Cronaca / Conosci quelle gemelle porcelle di Trento? “Quando ha saputo dei film con Rocco? Mamma piangeva, invece la nonna…”

Conosci quelle gemelle porcelle di Trento? “Quando ha saputo dei film con Rocco? Mamma piangeva, invece la nonna…”

loading...

Sono conosciute come le “gemelline del porno” e ieri sera sono state ospiti a Live-Non è la D’Urso. Si chiamano Eveline e Silvia Dellai e fino a sette anni sono cresciute Villamontagna, in Trentino, per poi trasferirsi a Praga con la famiglia. Secondo il ‘format dursiano’, le due sono state bersagliate da alcuni ospiti. La prima ad entrare a far parte del mondo dell’hard è stata Eveline.

Silvia ha raccontato di essere stata lei a spiegare tutto ai genitori: “‘Mamma, Eveline ha girato un film per adulti’. Mamma era sotto shock. Mia madre non ci credeva, ancora oggi non ha visto nessuna immagine dei nostri film. Ha pianto per due anni. Non sappiamo se l’ha accettato ma che può fare? È la nostra mamma”. Poco dopo, la stessa Silvia ha deciso di seguire la sorella.

Ad attaccare duramente le due è stata Francesca Barra, giornalista e moglie di Claudio Santamaria: “Ho visto immagini di doppia penetrazione. Fossi vostra madre, sarei morta. Non avete pensato a quanto dolore le state arrecando”. Di nuovo, la risposta è arrivata da Silvia: “Volevo seguire mia sorella ed ero curiosa di cambiare la mia vita, smettere di vivere in un paesino. Mia madre voleva che facessimo le nostre scelte. Con i nostri genitori abbiamo un buon rapporto, ci accettano per come siamo. Non abbiamo pensato a loro prima di buttarci nel mondo dell’hard, ci siamo buttate per poi scoprirne dopo le conseguenze”.

2 – TRENTO, LE GEMELLE PORNOSTAR: «UN MITO? IL PAPA»

Silvia M.C. Senette per il “Corriere del Veneto” (16 marzo 2019)

Le sexy gemelle Dellai questa sera sono al Night Club Show Girl di Bolzano, protagoniste all’Erotik Festival, kermesse dedicata fino a domani al mondo dell’hard. Silvia ed Eveline Dellai di Trento, icone dei film porno, ormai da parecchio vivono nella Repubblica Ceca.

Ma siete davvero sorelle gemelle?

Silvia: «Certo. E in Trentino-Alto Adige è l’unico posto in cui non dobbiamo convincere nessuno: ci hanno viste crescere, lo sanno tutti. Siamo nate il 10 luglio 1993 a Trento, fino a sette anni siamo cresciute a Villamontagna con i genitori, poi ci siamo trasferite in Repubblica Ceca».

Com’è nata l’avventura nel mondo del porno?

Silvia: «A 22 anni Eveline aveva un fidanzato fotografo che le ha fatto degli scatti hard. Le è piaciuto, ha guadagnato bene e ha cercato su internet uno shooting simile. Ha fatto un casting, ma poi ha scoperto che era per girare un porno».Eveline: «Mi sono trovata sul set di un film hard. Ho accettato e ho coinvolto la mia gemella».Silvia: «Io non volevo, l’ho detto subito ai miei genitori, ho chiesto che intervenissero».

I genitori come hanno reagito?

Eveline: «La mamma ha pianto un anno, ma poi ha accettato ».Silvia: «Io lavoravo con loro nel ristorante di famiglia, ma vedevo che mia sorella guadagnava bene ed era felice. Dopo un paio di mesi ho deciso di raggiungerla a Praga per fare carriera insieme».

L’incontro con Rocco Siffredi?

Eveline: «Per due anni abbiamo girato molti film in giro per il mondo, ma non era mai capitato di lavorare a Budapest dove Rocco Siffredi ha la casa di produzione».Silvia: «A Rocco dobbiamo molto, ma eravamo già famose prima di conoscerlo».

In Trentino Alto Adige siete criticate?

Silvia: «Macchè. Abbiamo ancora i parenti in Trentino».

In famiglia vi hanno accettate come pornostar?

Eveline: «È stato difficile. La nonna ha capito e ci sostiene. La zia e altri non ci parlano più».Silvia: «Ma a casa ci amano troppo per giudicarci».

L’hard è il vostro futuro?

Eveline: «Ci siamo fatte un nome nel porno, però ora a 25 anni vogliamo fare business. Io mi occupo già di moda, ho lanciato una mia linea fashion». Silvia: «Io invece voglio fare musica, sono una dj. Ma senza il porno non potrei vivere. Ora accettiamo solo progetti belli e ben pagati, stiamo per lanciare una nostra casa di produzione».

L’hard è lavoro o passione?

Silvia: «Un lavoro faticoso. Per essere star del porno devi saper recitare, conoscere le lingue, girare ogni giorno anche per 24 ore. E’ impegnativo come lo sport agonistico». Eveline: «E poi devi mantenerti in forma, gestire lo stress, la stanchezza».

Con i fan che rapporto avete?

Silvia: «Ottimo, ci scrivono di continuo. Amo il contatto con la gente, rispondo a tutti e faccio un po’ da psicologa anche per le coppie che vogliono consigli sessuali».

Siete fidanzate?

Eveline: «Ho poco tempo e lo dedico alla musica». Silvia: «Stavo con un attore ma il rapporto con gli uomini è difficile: sono dominante, non ce la fanno a gestirmi».

Famiglia tradizionale o coppie arcobaleno?

Eveline: «Vorrei una famiglia e dei figli». Silvia: «Sono anche bisex. Quindi per me ognuno può fare come vuole».

La politica?

Eveline: «Lavoriamo tutto il giorno, non abbiamo tempo di pensarci».

Un politico italiano sexy?

Silvia: «Non li conosciamo»

I temi ambientali?

Silvia: «Non ci interessano»

Un vostro mito?

«Siamo cattoliche, Papa Francesco è il nostro mito. Quando torniamo in Trentino andiamo sempre a messa con la nonna».Condividi

Fonte clicca qui

loading...

Check Also

“Adesso cosa ci dicono Bonino, Saviano e la Boldrini?” Giordano dopo l’omicidio di Torino smaschera l’ennesima balla della feccia rossa che chiede lo Ius soli

loading... A Fuori dal coro Mario Giordano si scaglia contro la feccia buonista commentando l’omicidio del giovane di …

loading...

Lascia un commento

loading...